Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
SCIENZE DELLA NATURA
Insegnamento
GEOLOGIA STORICA E REGIONALE
SCN1032423, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE DELLA NATURA
SC1178, ordinamento 2014/15, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese REGIONAL GEOLOGY AND EARTH HISTORY
Sito della struttura didattica http://scienzenaturali.scienze.unipd.it/2019/laurea_magistrale
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Biologia
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile LUCA CAPRARO GEO/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline di Scienze della Terra GEO/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LABORATORIO 1.5 24 13.5
LEZIONE 4.5 36 76.5

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2014

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze di base acquisite durante il triennio, con particolare riferimento ai corsi di Geologia e Paleontologia.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente imparerà a conoscere la storia della Terra attraverso il succedersi dei fondamentali eventi geologici e biologici dal Precambriano al Quaternario, con particolare riferimento all’evoluzione paleogeografica e strutturale dell’area mediterranea e delle Alpi Meridionali, mediante lo studio di successioni stratigrafiche di riferimento.
Lo studente acquisirà e svilupperà nuove competenze, fra cui:
1) integrazione di concetti già noti con nuove conoscenze;
2) una migliore capacità critica, di analisi e di sintesi nell'utilizzo delle fonti;
3) una migliore capacità di comunicare e divulgare le conoscenze acquisite.
Contenuti e obiettivi verranno declinati in prospettiva metodologica didattica al fine di consentire anche una preparazione all'insegnamento.
Modalita' di esame: La verifica delle conoscenze attese viene effettuata con una prova di esame orale (1 giorno) con domande a risposta aperta, alle quali il candidato dovrà rispondere dimostrando capacità di collegamento fra argomenti diversi e senso critico.
Criteri di valutazione: Si valuterà la capacità dello studente di realizzare collegamenti originali fra i temi trattati nel corso e di interpretare in modo ragionato le successioni stratigrafiche prese a riferimento. Saranno valutate positivamente eventuali integrazioni fornite in modo autonomo dal candidato, intese sia come contributi personali che come conoscenze acquisite da fonti esterne.
Contenuti: Geocronologia e cronostratigrafia. Le suddivisioni cronostratigrafiche e gli stratotipi. Ricostruzione della storia della Terra attraverso l’analisi degli eventi geologici e biotici susseguitisi a partire dal Precambriano. I protocontinenti ed i protoceani. L'evoluzione dell'idrosfera e dell'atmosfera; l'origine della vita e l'evoluzione della biosfera nel Precambriano. Il Fanerozoico, le relative suddivisioni e i criteri distintivi dei limiti stratigrafici. Le principali orogenesi paleozoiche. Il Paleozoico della Sardegna e dell'area carnica. Il Mesozoico. Il Trias europeo e delle Dolomiti. Il Giurassico e il Cretaceo in Europa e nel Sudalpino: l'inizio dell'orogenesi alpino-himalayana. Il Cenozoico del Sudalpino orientale: formazione e sollevamento dell'arco alpino. Origine e genesi della catena appenninica e dell'arco calabro-peloritano. Escursioni sul campo per l’analisi diretta di successioni stratigrafiche caratteristiche dell’area triveneta.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezioni frontali con momenti di discussione periodiche verifiche dell'apprendimento per mezzo di test interattivi; laboratori sul terreno (escursioni didattiche in aree geologicamente significative del Triveneto) per osservare dal vivo quanto discusso in aula; laboratori in aula per osservare, descrivere e interpretare campioni rocciosi proposti dagli studenti.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Appunti dello studente; dispense didattiche caricate dal docente sul sito di e-learning.
Testi di riferimento:
  • Raffi S. e Serpagli E., Introduzione alla paleontologia. --: UTET, --. Cerca nel catalogo
  • Bosellini A., Storia geologica d'Italia. --: Zanichelli, --. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Working in group

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Energia pulita e accessibile Consumo e produzione responsabili Agire per il clima La vita sott'acqua La vita sulla Terra