Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze
MOLECULAR BIOLOGY
Insegnamento
NEUROBIOLOGY
SCP8085065, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
MOLECULAR BIOLOGY
SC2445, ordinamento 2018/19, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 10.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese NEUROBIOLOGY
Sito della struttura didattica http://biologiamolecolare.scienze.unipd.it/2019/laurea_magistrale_molecularbiology
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Biologia
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile DANIELA PIETROBON BIO/09

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline del settore biomedico BIO/09 7.0
CARATTERIZZANTE Discipline del settore biomolecolare BIO/18 3.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LABORATORIO 1.0 16 9.0
LEZIONE 9.0 72 153.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
2 NEUROBIOLOGY 2019-2020 01/10/2019 27/11/2020 PIETROBON DANIELA (Presidente)
COSTA RODOLFO (Membro Effettivo)
BUBACCO LUIGI (Supplente)
1 NEUROBIOLOGY 2018-2019 01/10/2018 30/11/2019 PIETROBON DANIELA (Presidente)
COSTA RODOLFO (Membro Effettivo)
BUBACCO LUIGI (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Il corso prevede conoscenze di Fisiologia, Genetica, Biologia Cellulare, Biologia Molecolare
Conoscenze e abilita' da acquisire: Modulo A (Prof Pietrobon)
Conoscenza dei principi fondamentali della organizzazione strutturale e funzionale del sistema nervoso umano.
Conoscenza approfondita i) dei meccanismi della comunicazione neuronale intracellulare e intercellulare, ii) dei meccanismi molecolari e cellulari della plasticita’ sinaptica a breve termine e di quella a lungo termine coinvolta nell’apprendimento e memoria, iii) dell'organizzazione funzionale generale dei sistemi sensoriali.
Conoscenza delle moderne tecniche elettrofisiologiche, ottiche e optogenetiche per lo studio delle funzioni e disfunzioni del sistema nervoso
Modulo B (Prof Costa)
Verranno acquisite conoscenze e abilità specifiche nell’ambito della neurogenetica con particolare riferimento alla cronobiologia molecolare.
Modalita' di esame: Modulo A (Prof Pietrobon)
La verifica delle conoscenze acquisite a lezione avviene mediante una prova scritta con tre domande aperte, volte ad accertare, oltre che le conoscenze su temi rilevanti trattati a lezione, le capacita' di discussione critica e di ragionamento degli studenti
Modulo B (Prof Costa)
La verifica delle conoscenze acquisite a lezione avviene mediante una prova scritta che prevede delle risposte aperte. I quesiti sono disegnati in modo da accertare le conoscenze degli studenti su temi rilevanti e di ampio respiro, trattati a lezione, valutandone le capacità di fornire spiegazioni esaurienti, con doti di sintesi e proprietà di linguaggio scientifico. Nella definizione del voto d'esame viene anche valutata la relazione scientifica individuale a conclusione delle esercitazioni di laboratorio.
Il voto finale viene espresso come media pesata dei voti nei due moduli
Criteri di valutazione: La valutazione del livello di conoscenze degli argomenti oggetto del corso e delle abilità acquisite si articola nei seguenti punti:
1) Comprensione degli argomenti trattati, capacità di fornire spiegazioni e capacita' di discussione critica
2) Rigore logico e metodologico
3) Proprietà di linguaggio scientifico e capacità di sintesi
Contenuti: Modulo A (Prof Pietrobon):7 CFU (56 ore) di lezioni frontali
1. Introduzione. 2. Organizzazione anatomica e funzionale del sistema nervoso umano 3. Tecniche elettrofisiologiche ed ottiche per la misura dell’attivita’ elettrica neuronale. Tecniche optogenetiche per la stimolazione selettiva di specifici neuroni. Esempi di applicazioni. 4. Specifici patterns di attivita’ neuronale in neuroni diversi, ruolo fisiologico e metodi sperimentali per lo studio dei loro meccanismi molecolari. 5. Tecniche per la misura della trasmissione sinaptica. Meccanismi biofisici e molecolari del rilascio di neurotrasmettitore; metodi sperimentali per il loro studio. 6. Meccanismi di plasticita’ sinaptica a breve termine (facilitazione, potenziamento post-tetanico, depressione) e a lungo termine (LTP, LTD, STPD). Memoria e apprendimento. 7. Organizzazione funzionale generale dei sistemi sensoriali; approfondimento di un sistema sensoriale
Modulo B (Prof Costa):2 CFU (16 ore) di lezioni frontali + 1 CFU di laboratorio (16 ore)
Introduzione: Neurogenetica del comportamento: una breve introduzione storica. Gli orologi biologici circadiani: I ritmi circadiani sono adattamenti fondamentali degli organismi viventi. Gli orologi biologici circadiani sono costituiti da geni e proteine. La misura del tempo circadiano negli organismi animali è una funzione del sistema nervoso. Organizzazione anatomica e funzionale dell’orologio biologico circadiano dell’organismo modello Drosophila melanogaster e del mammifero. Meccanismi di sincronizzazione dell’orologio circadiano. Orologi circadiani e metabolismo. Cronotipi, sonno, veglia e orologio biologico circadiano. Jet-lag sociale, jet-lag cronico, shift-work e loro conseguenze. Sindromi dell’orologio biologico circadiano.
Esercitazioni: Analisi delle relazioni esistenti tra cronotipi e polimorfismi in alcuni geni orologio. L’esercitazione (individuale) prevede una genotipizzazione del DNA fornito da ciascun studente (saliva), una valutazione comportamentale per definire il cronotipo (previo consenso) e l’analisi degli effetti di somministrazione di luce blu sulla fase della sintesi di melatonina in alcuni studenti selezionati sulla base dei loro genotipi al locus Per3. Verrà infine discussa l’ipotesi che suggerisce l’esistenza di una relazione tra cronotipo, genotipi al locus Per3 e sensibilità alla luce blu.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Modulo A (Prof Pietrobon)
Le lezioni frontali vengono erogate utilizzando come strumenti didattici files ppt con immagini, schemi, testi e referenze a review e ad articoli scientifici originali particolarmente rilevanti. Si cerca costantemente di spiegare come (con quali metodi e ragionamenti) si e' arrivati ad una data conoscenza- dato meccanismo. L'insegnamento e', per quanto possibile, interattivo, con domande per stimolare la partecipazione critica degli studenti e verificare il grado di comprensione degli argomenti svolti.
Modulo B (Prof Costa)
Le lezioni frontali vengono erogate facendo uso di strumenti didattici quali presentazioni ppt, animazioni, video e pdf di articoli scientifici e review originali. Le lezioni sono strutturate in modo da sollecitare una costante interazione con gli studenti ai quali vengono suggeriti approfondimenti individuali su alcune tematiche, seguiti da presentazioni ed analisi in aula. Le attività di laboratorio prevedono l’esecuzione individuale di un esperimento di cronobiologia molecolare che prevede la ricostruzione di aplotipi per geni orologio dei partecipanti e la definizione dei loro cronotipi. L'attività di laboratorio è completata da una guida all'analisi statistica dei risultati e alla loro interpretazione.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Modulo A (Prof Pietrobon)
Il materiale didattico utilizzato per la didattica frontale e' reso disponibile agli studenti o via chiavetta elettronica o nella piattaforma e-learning (https//elearning.unipd.it/)
Modulo B (Prof Costa)
Il materiale didattico utilizzato per la didattica frontale e in laboratorio è reso disponibile agli studenti nella pagina del corso nella piattaforma e-learning (https//elearning.unipd.it/).
Testi di riferimento:
  • Kandel, Eric R.; Spidalieri, Giuseppe; Perri, Virgilio, Principi di neuroscienzea cura di Eric R. Kandel ...[et al.]. Rozzano: CEA, 2015. Cerca nel catalogo
  • Purves D et al, Neuroscienze. --: Zanichelli, 2013. Cerca nel catalogo
  • Roenneberg, Till, Che ora fai?vita quotidiana, cronotipi e jet lag socialeTill Roenneberg. Bari: Dedalo, 2015. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Laboratory
  • Problem based learning
  • Interactive lecturing
  • Questioning
  • Problem solving
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)
  • Kaltura (ripresa del desktop, caricamento di files su MyMedia Unipd)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita'