Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SUSTAINABLE TERRITORIAL DEVELOPMENT
Insegnamento
KNOWLEDGE, COMMUNICATION AND COMMUNITIES IN MOTION (MOD. B)
SUP9087520, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SUSTAINABLE TERRITORIAL DEVELOPMENT
IA2447, ordinamento 2018/19, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 4.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese KNOWLEDGE, COMMUNICATION AND COMMUNITIES IN MOTION (MOD. B)
Sito della struttura didattica www.dissgea.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione INGLESE
Sede PADOVA

Docenti
Responsabile CHIARA RABBIOSI M-GGR/02

Corso integrato di appartenenza
Codice Insegnamento Responsabile
SUP9087519 GROUP INTERACTION AND DYNAMICS (C.I.) CHIARA RABBIOSI

Mutuante
Codice Insegnamento Responsabile Corso di studio
SUP8083778 KNOWLEDGE, COMMUNICATION AND COMMUNITIES IN MOTION (MOD. B) CHIARA RABBIOSI SU2446

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE discipline storiche e geografiche M-GGR/01 4.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 4.0 28 72.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2018

Syllabus

Caratteristiche comuni al Corso Integrato

Prerequisiti: Conoscenze, abilità e competenze equivalenti ai learning outcomes complessivi del primo anno del Corso di Laurea.
Generale consapevolezza delle implicazioni sociali e spaziali dei maggiori fenomeni di mobilità contemporanei (migrazioni strutturali, turismo, pendolarismo etc.).
Conoscenze e abilita' da acquisire: Il corso integrato si compone di due moduli grazie ai quali studentesse e studenti potranno maturare conoscenze specifiche relative alla relazione tra spazio e società e al ruolo che rispetto ad essa svolgono i fenomeni di mobilità di oggetti, persone, immaginari. La conoscenza acquisita sarà informata da un approccio critico e interdisciplinare.
Studentesse e studenti matureranno competenze che consentiranno loro di supportare la presa in carico degli aspetti più critici dello sviluppo territoriale attraverso metodologie partecipative e multiculturali a sostegno della comunicazione, della pianificazione e della gestione dei conflitti.
Al termine del corso studentesse e studenti saranno in grado:
- di identificare la multiscalarità e la reticolarità dei processi di sviluppo locale in un contesto di radicale globalizzazione quale quello contemporaneo;
- di padroneggiare la multidimensionalità del concetto di sostenibilità (economica, ambientale, sociale, culturale, istituzionale, etc.);
- di riconoscere diverse tipologie di conflitto socio-spaziale,
- e di proporre metodologie pro-attive per la sua gestione (da quelle più strutturate a quelle più creative);
- di riflettere criticamente sul proprio intervento nella gestione delle dinamiche di gruppo a sostegno dei processi di policy-making per lo sviluppo territoriale.
Modalita' di esame: Assessment parziali assegnati durante il corso (20%).
Gli assessment parziali consisteranno di restituzioni orali o scritte di articoli, piccole ricerche problem-based, simulazioni di intervento svolte in aula durante il Mod. B – fino a 6 punti (su 30).

Esame scritto al termine del corso (80%).
L’esame scritto finale consiste nell’elaborazione di un caso studio affrontato dagli studenti mettendo in luce e discutendo i diversi aspetti sollevati nel Mod. A e nel Mod. B – fino a 24 punti (su 30).
Criteri di valutazione: - Appropriatezza di riconoscimento delle principali prospettive teoriche relative agli ambiti disciplinari del Mod. A e del Mod. B;
- Consapevolezza della letteratura di riferimento in entrambi i moduli e suo uso appropriato;
- Capacità di interconnessione tra le diverse tematiche e le diverse metodologie proposte nel corso nella sua interezza;
- Abilità nel fornire un razionale per strutturare attività partecipative a sostegno dei processi di sviluppo territoriale;
- Livello di sintesi interdisciplinare e di riflessione critica rispetto ai temi trattati;
- Costanza nella partecipazione alle attività proposta in itinere.

Caratteristiche proprie del modulo

Contenuti: Il Modulo esplora il tema dello sviluppo locale a partire dalle sfide poste da un aumento numerico e qualitativo di flussi di informazioni, di persone, di immaginari, di idee associati a diversi tipi di mobilità, dalle migrazioni strutturali al turismo.
La mobilità è alla volta una realtà empirica, un termine generico e un paradigma analitico sviluppato nelle scienze sociali a partire dagli anni 2000. La radicalizzazione dei fenomeni di mobilità deriva dall’intensificazione di processi sociali molteplici – economici, politici, tecnologici e culturali – che interagiscono in maniera complessa senza precedenti in termini di natura, velocità e scala. Città e regioni contemporanee sono veri e propri network di macchine, tecnologie, elementi naturali, attori ‘umani’ e ‘non umani’ che si agglomerano intorno a nodi di interconnessione che favoriscono il dispiegarsi dei flussi.
Durante il corso saranno interrogati analiticamente alcuni aspetti della mobilità quali: le ragioni del movimento, la velocità, il ritmo, le politiche, gli aspetti sensoriali, le frizioni. Ci si focalizzerà poi sugli aspetti più conflittuali che segnano la relazione tra spazio e società in una prospettiva di mobilità; conflitti spesso rappresentati nel dibattito più comune come tra categorie dicotomiche e compartimentate – ad es. tra residenti e migranti, tra residenti e turisti, etc. – che il corso invece cercherà di decostruire.
In modo particolare la questione delle ‘conoscenze, comunicazione e comunità in movimento’ sarà utilizzato per riflettere sulle categorie tipiche della geografia dello sviluppo locale – territorio, territorialità, luogo, scala, comunità, sostenibilità – in maniera radicalmente relazionale al fine di interrogare e cercare di rispondere alle sfide che la mobilità pone a questo tema. A questo proposito il corso prevede anche una riflessione di carattere metodologico.
Per gli studenti di LOCAL DEVELOPMENT l’ultima parte del corso sarà dedicata ad un approfondimento sul turismo in quanto forma di mobilità contemporanea particolarmente significativa e contradditoria rispetto al tema dello sviluppo locale.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso prevede attività svolte in un mix di ambienti di apprendimento diversi:
– lezioni frontali;
– lavori di gruppo secondo la modalità di problem-based learning;
– gruppi di lettura e di restituzione con feed-back tra pari;
– sperimentazione di metodologie creative e partecipative (auto-etnografia, giochi di ruolo, focus group, etc.);
– utilizzo di Open Educational Resources.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Durante il Modulo il docente fornirà materiali di lettura e di lavoro che saranno condivisi tramite Moodle. Il materiale includerà articoli scientifici provenienti da riviste internazionali, capitoli di libro, documenti di policy-making.
Quando opportuno saranno forniti slides o materiali multimediali di supporto alle lezioni.
Testi di riferimento:
  • Merriman, Peter; Cresswell, Tim, Geographies of mobilitiespractices, spaces, subjects. Farnham: Ashgate, 2011.
  • Massey, Doreen, For space. London: Sage, 2005. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Peer feedback
  • Files e pagine caricati online (pagine web, Moodle, ...)
  • Scrittura riflessiva

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Citta' e comunita' sostenibili Consumo e produzione responsabili Agire per il clima La vita sulla Terra Pace, giustizia e istituzioni forti