Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE STORICHE
Insegnamento
ANTROPOLOGIA STORICA DELL'ETA' MODERNA
LEO2043559, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE STORICHE
LE0607, ordinamento 2017/18, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 9.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORICAL ANTROPOLOGY OF THE MODERN AGE
Sito della struttura didattica www.dissgea.unipd.it
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell'Antichità (DISSGeA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Nessun docente assegnato all'insegnamento

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Storia generale ed europea M-STO/02 9.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 9.0 63 162.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
6 Commissione 2018/19 01/12/2018 30/11/2019 VALSERIATI ENRICO (Presidente)
CARACAUSI ANDREA (Membro Effettivo)
VIGGIANO ALFREDO (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenza delle principali questioni storiografiche e dei temi fondamentali concernenti l’età moderna
Conoscenze e abilita' da acquisire: Mettendo in discussione e cercando di superare le pur fondamentali conquiste storiografiche dei decenni centrali del XX secolo, l’Antropologia storica, grazie all’apporto delle scienze sociali e dell’Antropologia culturale, ha dato vita a nuovi approcci metodologici, che hanno privilegiato l’analisi dei comportamenti, delle credenze e dei costumi di uomini e donne che – in veste sia di singoli individui sia di membri di comunità – hanno espresso e manifestato la loro esistenza tra la fine del Medioevo e gli albori dell’età contemporanea.
Perciò, il corso non si prefigge tanto di affrontare, in maniera cronologica, la storia dell’età moderna nel contesto europeo ed extra-europeo, quanto piuttosto di indagare in una prospettiva antropologica la storia di uomini, città e piccole comunità che hanno lasciato importanti tracce documentarie e materiali, così come immateriali, pur provenendo da luoghi spesso lontani tra loro e in tempi differenti.
Tra gli obiettivi che si vogliono far raggiungere allo studente ci sarà, inoltre, quello di analizzare e interpretare varie tipologie di fonti (documentarie, materiali, iconografiche, etc.), al fine di essere utilizzate per l’elaborazione di contributi scientifici originali.
Modalita' di esame: Le modalità di esame saranno definite in seguito dal docente.
Criteri di valutazione: Chiarezza espositiva; esegesi delle fonti; capacità di scrittura scientifica
Contenuti: Il corso sarà suddiviso sostanzialmente in tre moduli e sarà centrato sulla Repubblica di Venezia in età moderna, colta in una prospettiva europea e globale. Nel primo modulo – dopo un’introduzione dedicata alle principali questioni metodologiche concernenti il rapporto tra antropologia e storia – verrà affrontato il tema dei corpi sociali tra medioevo ed età moderna, con particolare riferimento ai concetti di nobiltà, popolo, arti, confraternite e collegi professionali (21 h). Il secondo modulo, invece, sarà incentrato sull’antropologia dei mercati, ovvero sulle diverse forme che lo scambio ha assunto nel corso dell'età moderna e sui principi di equità e giustizia che li reggevano (21 h). Nell’ultima parte del corso si affronterà la lettura di inedita documentazione d’archivio e di trattatistica antica concernenti il concetto di transfer culturale; concluderà il corso una serie di esercitazioni, escursioni e seminari degli studenti, finalizzata a integrare la didattica frontale e abituare lo studente all’approccio storico-antropologico (21 h).
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Il corso si svolgerà sempre in forma seminariale e la partecipazione diretta alle lezioni è perciò vivamente consigliata. Verranno assegnate, di volta in volta, letture atte a integrare e approfondire le lezioni, a cui si alterneranno esercitazioni sul campo (almeno due, una in archivio e una sul territorio), lezioni di specialisti esterni e seminari tenuti dagli studenti. Costituirà parte integrante del corso la stesura finale, con indicazioni del docente, di un elaborato scritto, su fonti inedite e con approccio storico-antropologico.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: In alternativa al testo di riferimento, si può scegliere – e questo vale anche per gli studenti frequentanti – il volume di E. Grendi, In altri termini. Etnografia e storia di una società di antico regime, a cura di O. Raggio e A. Torre, Milano 2004, da integrare con le voci contenute nel Dizionario di antropologia e etnologia, a cura di P. Bonte e M. Izard, ed. it. a cura di M. Aime, Torino 2006.
Testi di riferimento: