Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELLO SPETTACOLO E PRODUZIONE MULTIMEDIALE
Insegnamento
STORIA ED ESTETICA DELLA LUCE IN SCENA
SUP6075239, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea magistrale in
SCIENZE DELLO SPETTACOLO E PRODUZIONE MULTIMEDIALE
LE0615, ordinamento 2017/18, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese HISTORY AND AESTHETICS OF THE STAGE LIGHTING
Sito della struttura didattica http://www.beniculturali.unipd.it/www/homepage/
Dipartimento di riferimento Dipartimento dei Beni Culturali: Archeologia, Storia dell'Arte, del Cinema e della Musica (DBC)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CRISTINA GRAZIOLI L-ART/05

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline dello spettacolo, della musica e della costruzione spaziale L-ART/05 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2017

Commissioni d'esame
Commissione Dal Al Membri
4 2019 01/12/2019 30/11/2020 GRAZIOLI CRISTINA (Presidente)
MAINO MARZIA (Membro Effettivo)
RANDI ELENA (Supplente)
3 2018 01/12/2018 30/11/2019 GRAZIOLI CRISTINA (Presidente)
MAINO MARZIA (Membro Effettivo)
RANDI ELENA (Supplente)

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenza della storia del teatro nelle sue linee generali, dei problemi metodologici specifici; interesse verso il teatro in tutte le sue manifestazioni.
Si consigliano caldamente gli studenti che frequenteranno il corso di seguire le manifestazioni teatrali proposte nel territorio e gli incontri segnalati (tramite moodle e nella pagina docente).
Conoscenze e abilita' da acquisire: Si illustrerà sinteticamente il percorso della storia dell'illuminazione scenica a partire dal Rinascimento, per approdare allo snodo fondamentale del pensiero teatrale novecentesco sulla luce. Il corso si propone di fornire agli studenti gli strumenti utili a leggere l'evento spettacolare analizzandone i codici specifici e a comprendere le differenti letture sceniche di un testo, tenendo al centro dell'attenzione le drammaturgie della luce.
L’obiettivo è di fornire allo studente le conoscenze di base della materia e gli strumenti necessari a comprenderne la specificità e contemporaneamente le relazioni con gli altri territori artistici, oltre che le problematiche connesse al tema della luce, anche in ambito extra teatrale.
Pur partendo dalle drammaturgie e dalle poetiche, non si perderanno di vista le situazioni determinate dalle condizioni materiali e dall'avanzamento della tecnica. Nel corso delle lezioni saranno costanti i riferimenti alle pratiche del teatro contemporaneo, con analisi di documenti audiovisivi ma anche di spettacoli che gli studenti possano vedere in prima persona (quindi programmati nelle rassegne teatrali della città o di città facilmente raggiungibili). Si segnalano in particolare le stagioni e rassegne del Teatro Stabile del Veneto (Padova e Venezia), Teatro Comunale di Ferrara, Tam Teatromusica, Teatro comunale di Vicenza, Teatro Astra di Vicenza, Teatro del Lemming di Rovigo.
Lo studente sarà sollecitato a partecipare attivamente alle lezioni, esprimendo impressioni e osservazioni, al fine di acquisire capacità critica autonoma e padronanza del linguaggio specifico del settore.
Seminari e conferenze tenute da artisti saranno parte integrante del corso.
Modalita' di esame: L'esame si svolgerà in forma orale con discussione di una o più delle tematiche affrontate durante le lezioni. Nello specifico lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito gli strumenti metodologici di base della disciplina (contestualizzazione storico-critica degli autori e dei fenomeni studiati, consapevolezza nell'analisi delle fonti utili alla comprensione dei fenomeni spettacolari). Per gli studenti frequentanti almeno una domanda verterà sul programma svolto a lezione.
Sono contemplati seminari o relazioni di approfondimento da parte degli studenti (solo per i frequentanti) da valutare come parte dell'esame finale.
Criteri di valutazione: Lo studente dovrà dimostrare di aver acquisito le conoscenze previste dal programma e i fondamenti delle discipline dello spettacolo (metodologia, terminologia, panorama storico), con attenzione specifica al motivo della luce in scena.
Verrà valutata:
1) la conoscenza e la comprensione degli argomenti trattati nel corso (concezioni e pratiche del teatro);
2) la familiarità con la metodologia proposta
3) la capacità di applicare tali conoscenze in modo autonomo e consapevole
4) le abilità logico-argomentative, nonché la pertinenza delle risposte rispetto alle domande poste dal docente
5) la capacità di elaborare un proprio punto di vista critico, nonché la sua esposizione in modo pertinente e chiaro.
Contenuti: La prima parte del corso affronterà il tema della luce nel suo percorso storico, puntualizzando i problemi metodologici e storiografici connessi a tale oggetto di studio.
Nella seconda parte del corso l’attenzione si concentrerà su esempi specifici di artisti e poetiche della luce in scena, con esempi tratti dal teatro europeo di primo Novecento e dalla scena contemporanea. Si affronteranno le questioni legate all'elemento della luce anche sulla scorta delle relazioni tra i vari linguaggi artistici e tra i diversi ambiti espressivi (arti visive, cinema, musica).
Si creeranno connessioni con il progetto "Dire Luce. Le parole e le cose che illuminano la scena", in particolare nella forma di seminari e laboratori.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: All'inizio del corso si illustreranno alcuni concetti chiave e principi metodologici della disciplina. Si illustrerà il percorso delle lezioni e si cercherà di chiarire la terminologia specifica che verrà utilizzata; si terrà conto inoltre dell'eventuale presenza di studenti Erasmus.
Le lezioni saranno corredate da materiale iconografico e audiovisivo e si organizzeranno uscite per consentire la visione di spettacoli che abbiano attinenza con i temi trattati a lezione.
Si creeranno interazioni con i laboratori dei quali è responsabile la docente.Oltre alla parte del corso che prevede lezioni teoriche, gli studenti sono invitati a seguire le proposte teatrali in città e dintorni al fine di poter lavorare sull'analisi di esempi specifici che verranno segnalati.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: 1. La bibliografia d'esame e parte dei materiali presentati a lezione (estratti di saggi critici, bibliografia non facilmente reperibile, indicazioni di siti web utilizzati nel corso delle lezioni) saranno disponibili nella pagina Moodle del Corso.
2. Nella pagina Moodle verrano inoltre caricate segnalazioni di spettacoli, conferenze, incontri integrativi o consigliati in relazione agli argomenti trattati nel corso delle lezioni.
3. Si caricheranno in moodle anche la bibliografia per non frequentanti e indicazioni bibliografiche utili a chi volesse approfondire gli argomenti trattati.
IL PROGRAMMA PRESENTE IN QUESTA PAGINA E' DESTINATO AGLI STUDENTI NON FREQUENTANTI.
IL PROGRAMMA PER FREQUENTANTI VERRA' CONSEGNATO NEL CORSO DELLE LEZIONI E TERRA' CONTO OLTRE CHE DELLA FREQUENZA DEGLI INCONTRI PROGRAMMATI.
Testi di riferimento:
  • Grazioli, Cristina, Luce e ombra. Storia, teorie e pratiche dell'illuminazione teatrale. Roma-Bari: Laterza, 2008. Cerca nel catalogo
  • Lorenzo Mango, La scrittura scenica. Roma: Bulzoni, 2003. Cerca nel catalogo
  • Crisafulli, Fabrizio, Luce attiva. Questioni della luce nel teatro contemporaneo. prefazione di Luca Farulli. Corazzano: titivillus, 2007. Cerca nel catalogo
  • Valentina Valentini, Nuovo Teatro Made in Italy. Roma: Bulzoni, 2015. Si studierà il capitolo "Drammaturgie della luce", pp. 325-357, insieme ai focus corrispondenti, al sito https://nuovoteatromadeinitaly.sciami.com Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Laboratory
  • Action learning
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Ridurre le disuguaglianze