Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Ingegneria
INGEGNERIA AEROSPAZIALE
Insegnamento
FISICA 1 (Canale A)
INP8083376, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INGEGNERIA AEROSPAZIALE (Ord. 2019)
IN0511, ordinamento 2019/20, A.A. 2019/20
Sf0801
porta questa
pagina con te
Crediti formativi 12.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese PHYSICS 1
Sito della struttura didattica http://ias.dii.unipd.it/
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Ingegneria Industriale (DII)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PADOVA
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile SILVIA MONICA LENZI FIS/04
Altri docenti UGO GASPARINI FIS/01

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Fisica e chimica FIS/01 12.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
ATTIVITÀ DIDATTICHE A PICCOLI GRUPPI 1.0 24 1.0
LEZIONE 11.0 88 187.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2019

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze di base di matematica e trigonometria, analisi di funzioni, derivate e integrali.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Lo studente acquisira' la conoscenza delle leggi fondamentali della Meccanica Classica, della Termodinamica e dell'Elettrostatica. Verra' sviluppata la capacita' di individuare le grandezze e le leggi fondamentali che governano i processi fisici e la capacita' di applicare le conoscenze acquisite ( e le relative approssimazioni) alla soluzione di semplici problemi. Attraverso alcune esperienze di laboratorio in piccoli gruppi lo studente acquisira' esperienza delle problematiche relative alla misura di grandezze fisiche e capacita' di lavorare in gruppo.
Modalita' di esame: Prova scritta negli appeli regolari. Sono previste anche due prove in itinere. Superati la prova scritta e il test di verifica del laboratorio, lo studente puo' scieglere di sostenere anche una prova orale.
Criteri di valutazione: La prova di esame del corso di FISICA e’costituita da
a)una prova scritta propedeutica all’orale.
b)esperienze di laboratorio con il relativo test di verifica.
c)una prova orale facoltativa.

a) La prova scritta consiste nella risoluzione di problemi e risposte a quesiti di teoria. I problemi saranno analoghi a quelli presentati e svolti a lezione e a quelli del testo proposti. Il superamento della prova scritta puo’ avvenire con diverse modalità, secondo quanto specificato nel seguito. Prove in itinere: Durante lo svolgimento del corso verranno effettuate due prove scritte in itinere. Una descrizione dettagliata della materia su cui vertono le prove verrà fornita durante il corso. Ciascuna delle due prove ( compitini) si intende superata se il voto conseguito non è inferiore a 15/30. Lo scritto e’ superato se la votazione media pesata delle due prove e’ almeno 18/30. Prova scritte negli appelli regolari: La prova d’esame copre l’intero programma del corso . Ci saranno due appelli nella sessione estiva, uno ( almeno) nella sessione autunnale e uno nella sessione invernale.

b) Il laboratorio consiste nello svolgimento di alcune esperienze relative alla materia svolta; si svolgeranno durante il corso in tre sessioni di due ore ciascuna. La frequenza e’ obbligatoria e le presenze verranno registrate. La valutazione del laboratorio ( da 0 a 2 trentesimi) avverra’ nell’ultima sessione e contribuira’ alla votazione finale dell’esame.

c) Prova orale. La prova orale e’ facoltativa.

Votazione finale.
- Lo studente con votazione nello scritto ≥ 18/30 e (scritto+laboratorio) ≤ 27/30 puo' registrare un voto pari a quello dello scritto piu' eventuali punti del test di laboratorio. Lo studente può comunque scegliere di sostenere la prova orale per rimediare la votazione;
- Se il voto finale (scritto+laboratorio) e’ maggiore di 27/30 lo studente può scegliere di non sostenere la prova orale, nel qual caso il voto definitivo dell’esame è 27/30, oppure sostenere la prova orale.

Per chi sostiene la prova orale la votazione e’ la media pesata della prova scritta e della prova orale con l’aggiunta di eventuali punti del test di laboratorio.
Contenuti: Misure ed unità di misura: Introduzione. Misura. Quantità fondamentali. Unità fondamentali. Unità e dimensioni derivate. Punto materiale. spazio e tempo. Traiettoria e Sistemi di riferimento. Moto unidimensionale: velocita' media e velocita'istantanea. Accelerazione media e accelerazione istantanea. Moto rettilineo (uniforme, uniformemente accelerato, armonico, smorzato esponenzialmente). Vettori: I vettori, operazioni tra vettori. Cinematica in piu' dimensioni. Rappresentazione vettoriale di velocità ed accelerazione. Moto parabolico. Moto curvilineo: velocità, accelerazione tangenziale e normale. Moto circolare: velocità angolare, radiale e trasversale, accelerazione angolare. Forza, quantità di moto e momenti: Leggi di Newton. Vari tipi di forze. Applicazioni varie delle leggi di Newton. Forze elastiche e risoluzione dell'equazione del moto per oscillazioni armoniche. Attrito e sue proprietà. Resistenza di un mezzo e velocità limite. Moto circolare uniforme: forza centripeta e discussione nel sistema rotante. Quantità di moto e momento angolare. Momento di una forza. Lavoro ed energia: Lavoro di una forza e potenza. Energia cinetica. Lavoro di una forza costante. Energia potenziale e relazioni con il lavoro. Relazione tra momento della forza ed energia potenziale nel moto curvilineo piano. Conservazione dell'energia di una particella e forze conservative. Forze non conservative ed energia dissipata. Forza ed energia nel moto armonico semplice. Pendolo semplice. Oscillazioni. Moti relativi: sistemi di riferimento; composizione di velocità e accelerazioni e trasformazioni Galileiane. Moto relativo rotazionale. Accelerazione di Coriolis. Sistemi di particelle: Moto del centro di massa di un sistema di particelle: sistema isolato; sistema soggetto a forze esterne. Momento angolare di un sistema di particelle. Energia cinetica di un sistema di particelle. Conservazione dell'energia di un sistema di particelle e sua energia totale. Energia interna di un sistema di particelle. Urti tra particelle. Urti elastici e anelastici. Corpo rigido e suo momento angolare. Equazione del moto per la rotazione di un corpo rigido. Energia cinetica di rotazione di un corpo rigido. Moto di puro rotolamento ed energia nel moto di puro rotolamento. Equilibrio di un corpo rigido. Urti tra punti materiali e corpi rigidi. Forze Centrali e proprieta'. Forza centrale e moto di un corpo in un campo di forze centrali. Esempi di forze centrali: forza gravitazionale ( massa gravitazionale), Campo gravitazionale, legggi di Keplero. Forza elettrostatica, cariche elettrostatiche. Proprieta' dei materiali : Isolanti e conduttori. Campo elettrostatico. Moto di una carica Elettrica in un campo Elettrostatico. Legge di Gauss. Lavoro e potenziale elettrostatico. Proprietà dei conduttori. Corrente elettrica e Legge di Ohm. Termodinamica: Teoria cinetica dei gas e leggi dei gas ideali.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Le lezioni sono svolte con metodi tradizionali e con l'aiuto di slides. Esercizi tipo saranno svolti alla lavagna. Sono previste tre esperienze di laboratorio.
Un tutor dedicato al corso svolgera' alcuni problemi in aula in un orario (2 ore) diverso da quello previsto per le lezioni.
Oltre alle tradizionali lezioni frontali in aula, una parte delle quali sarà comunque dedicata alla risoluzione di specifici esercizi come complemento applicativo alla teoria, sono previste alcune ore di dimostrazioni sperimentali pratiche in aula e tre esperienze di laboratorio. In queste esperienze gli studenti lavorano a piccoli gruppi, ciascuno dei quali ha a disposizione un banco con strumentazione e sistema di acquisizione dei dati atti a realizzare semplici esperienze di meccanica, che permettono di mettere in pratica quanto appreso teoricamente e di familiarizzare con l'approccio sperimentale.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Il docente mette a disposizione degli studenti le slides delle lezioni nel sito moodle del corso prima dello svolgimento della lezione.
Vengono proposti dei problemi da risolvere a casa in aggiunta a quelli proposti dal libro di testo.
Un tutor dedicato al corso mettera' a disposizione, sempre nel sito moodle degli esercizi che poi saranno svolti nell'orario previsto per il tutor.
Testi di riferimento:
  • Mazzoldi, Nigro, Voci, Elementi di Fisica: meccanica, termodinamica, elettromagnetismo. Napoli: EdiSES, 2008. Cerca nel catalogo
  • Mazzi, Ronchese, Zotto, Fisica in Laboratorio. Bologna: Esculapio, 2018. Cerca nel catalogo
  • Gasparini, Margoni, Simonetto, Meccanica e Termodinamica. --: Piccin, --.
  • Zotto, Lo Russo, Sartori, Fisica. --: La Dotta, --. Cerca nel catalogo

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Istruzione di qualita' Lavoro dignitoso e crescita economica Industria, innovazione e infrastrutture Ridurre le disuguaglianze Citta' e comunita' sostenibili Consumo e produzione responsabili Pace, giustizia e istituzioni forti Partnership per gli obiettivi