Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Medicina e Chirurgia
INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
Insegnamento
INFERMIERISTICA CLINICA GENERALE E PSICOPEDAGOGIA
MEP4067377, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)
ME1844, ordinamento 2014/15, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum GENERICO - SEDE di PORTOGRUARO (VE) [999PO]
Crediti formativi 8.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese CLINICAL GENERAL NURSING, PSYCHOLOGY AND PEDAGOGY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Medicina (DIMED)
Obbligo di frequenza
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede PORTOGRUARO (VE)
Corso singolo NON è possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta Insegnamento riservato SOLO agli iscritti al corso di INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE)

Docenti
Nessun docente assegnato all'insegnamento

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
BASE Scienze propedeutiche M-PSI/01 2.0
CARATTERIZZANTE Scienze infermieristiche MED/45 4.0
CARATTERIZZANTE Scienze umane e psicopedagogiche M-PED/03 2.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Primo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 8.0 80 120.0

Calendario
Inizio attività didattiche 30/09/2019
Fine attività didattiche 18/01/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2014

Syllabus
Prerequisiti: Conoscenze di base delle strutture anatomiche e della fisiologia nei seguenti apparati corporei: locomotore, cardiocircolatorio, respiratorio e metabolico.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Alla fine dell'insegnamento di Infermieristica clinica 1 lo studente è in grado di:
- descrivere l’evoluzione storica/normativa dell’assistenza e della professione infermieristica nei secoli, confrontando le tendenze nazionali ed internazionali;
- riconoscere il campo proprio e di responsabilità dell’infermiere definito dalla normativa per l’esercizio della professione, differenziando il contributo dei vari operatori dell’area sanitaria (Principi legislativi e deontologici);
- discutere i concetti fondamentali che guidano la pratica clinica degli infermieri (persona, salute/malattia, ambiente, assistenza infermieristica/prendersi cura, qualità di vita e loro interrelazioni) durante l’assistenza della persona nelle varie fasi della vita con un approccio globale;
- identificare le fasi e le caratteristiche della metodologia clinica infermieristica (Processo di assistenza infermieristica);
- identificare i metodi e gli strumenti utilizzati nella prassi infermieristica basati su evidenze scientifiche, in particolare per l’accertamento infermieristico;
- descrivere le componenti essenziali di base degli interventi infermieristici per la prevenzione del rischio clinico: controllo delle infezioni correlate ai processi assistenziali;
- individuare alcune componenti essenziali dell’accertamento infermieristico: rilevare i parametri vitali e riconoscerne le caratteristiche;
- riconoscere gli elementi di base e gli effetti del deficit di mobilità sulle attività di vita quotidiana.

Alla fine dell'insegnamento di Pedagogia applicata all’infermieristica lo studente è in grado di:
- descrivere i riferimenti teorici della pedagogia inerenti alle modalità di apprendimento nell’adulto;
- descrivere le caratteristiche della relazione d’aiuto e della relazione educativa nell’attuazione degli interventi sanitari;
- delineare le fasi e le caratteristiche del progetto educativo e l’approccio per l’attuazione di interventi educativi, adottando la relazione d’aiuto alla persona.
- descrivere il processo di life long learning.

Alla fine dell'insegnamento di Psicologia della salute lo studente è in grado di:
- descrivere le caratteristiche della personalità (compresa la modalità di sviluppo della stessa), atteggiamenti, affettività, emozioni, stili di comunicazione della persona in condizione di malattia;
- descrivere i riferimenti teorici della psicologia utili alla comprensione della persona in condizioni di malattia e dei meccanismi di reazione ad essa, le modificazioni di funzionamento della persona, ai trattamenti e all’istituzionalizzazione (meccanismi di difesa degli esseri umani);
- identificare gli approcci relazionali nelle diverse fasi di vita (bambino, adulto, anziano) e nelle diverse fasi di salute/malattia (prevenzione, trattamento, riabilitazione, palliazione) e nei diversi percorsi assistenziali (acuzie, cronicità, terminalità).
Modalita' di esame: Il docente comunicherà le modalità.
Criteri di valutazione: I criteri di valutazione del livello minimo accettabile saranno:
- numero e completezza/puntualità dei contenuti espressi nelle risposte date sul totale (prova scritta a domande aperte);
- numero e completezza/precisione/profondità dei contenuti espressi nelle risposte date sul totale (prova orale);
- numero di risposte corrette sul totale (test a risposta multipla)
Contenuti: nfermieristica clinica 1 (4 CFU):
- Il Sistema Sanitario Nazionale: norme, obiettivi, finalità ed articolazioni;
- La nascita e l'evoluzione dell'assistenza infermieristica e del pensiero disciplinare nei secoli, confrontando le tendenze nazionali e internazionali;
- L'assistenza infermieristica e l'associazionismo professionale in Italia e nel mondo;
- Il campo proprio e di responsabilità dell’infermiere definito dalla normativa, differenziando il contributo dei vari operatori dell’area sanitaria; (DM 739/1994, L. 42/1999); i principi etici e i comportamenti deontologici della professione infermieristica;
- I concetti fondamentali che guidano la pratica clinica degli infermieri (salute, malattia, ambiente, assistenza infermieristica, prendersi cura, qualità di vita; i determinanti della salute individuali, ambientali e societali; il concetto di persona e dei suoi bisogni fondamentali secondo una logica olistica, sistemica e di complessità);
- I concetti di professione e di professionalizzazione dell'infermieristica;
- Il metodo clinico: il processo clinico-assistenziale e le sue fasi;
- Gli interventi infermieristici e le prove di evidenza scientifica;
- Le componenti essenziali di base degli interventi infermieristici per la prevenzione del rischio clinico: controllo delle infezioni correlate ai processi assistenziali. (rischio clinico e il processo infettivo: concetti e definizioni; le infezioni correlate all'assistenza sanitaria; gli interventi di interruzione del processo infettivo; la profilassi delle malattie infettive: i processi di sanificazione ambientale; le precauzioni standard e i dispositivi di protezione individuale;
- I metodi e gli strumenti di base dell'accertamento infermieristico: i segni vitali; i principi e i concetti della dipendenza e dell'autonomia della persona nelle attività di vita quotidiana: cura di sé e mobilità della persona;
- Gli elementi di base e gli effetti del deficit di mobilità sulle attività di vita quotidiana: cura di sé e mobilità.

Pedagogia applicata all’infermieristica (2 CFU):
- Le funzioni della pedagogia e il significato della parola educazione, pedagogia, formazione;
- I concetti di: apprendimento, educazione degli adulti, contesti educativi, life-long learning, educazione alla salute, educazione sanitaria, educazione terapeutica;
- Le caratteristiche e tappe della relazione educativa: l'incontro, la conoscenza, la creazione di un legame, la separazione;
- La progettazione di un intervento educativo secondo l'approccio sistemico della "spirale educativa", rivolto alla persona con fabbisogno educativo: i bisogni formativi, gli obiettivi educativi, la valutazione, i metodi didattici;
- I fattori che facilitano l'apprendimento: elementi che caratterizzano la compliance;
- I concetti di identità personale ed identità narrativa.

Psicologia della salute (2 CFU):
- Introduzione alla psicologia, descrizione dell'attività psichica e dei meccanismi di difesa;
- La psicologia della salute: approcci teorici, obiettivi ed oggetto di studio (il modello biomedico, biopsicosociale e armonico);
- Motivazione al mantenimento/cambiamento di stili di vita e comportamenti a rischio;
- L’esperienza di malattia: approcci teorici della rappresentazione mentale e sociale della malattia (soggetto, famiglia, operatori sanitari);
- Le reazioni psicologiche e sociali nell’accettazione della diagnosi e trattamenti di malattia e adattamento del paziente (gli aspetti cognitivi, affettivi e comportamentali nella salute e malattia, modelli e strategie efficaci ed inefficaci);
- Stress e gestione dello stress: lo sviluppo e l'adattamento dell'individuo nel corso del ciclo della vita e strategie di coping persuasione e compliance del
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Lezione frontale interattiva, con audiovisivi, discussione con il supporto della lavagna a fogli.
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: Bibliografia consigliata:
- Paolo Carlo Motta “Introduzione alle scienze infermieristiche”, Carocci Faber, Roma – 2002
- R.F. Craven- C.:J. Hirnle - IV° edizione italiana "Principi fondamentali dell’Assistenza Infermieristica”, Ambrosiana, Milano – 2013
- S. Bonino “Psicologia per la salute”, Ambrosiana, Milano - 1988
- L. Camaioni, P. Di Biasio “Psicologia dello sviluppo”, Il Mulino, 2002
- P. Watzlawick, J.H. Beavin, D.D. Jackson “Pragmatica della comunicazione”, Astrolabio, 1971
- E. Guarcello “Pedagogia in azione. Strategie di relazione in ambito sociale e sanitario”, EdiSES, 2009
- N. Bobbo “La persona e il suo vissuto nell'esperienza di malattia: l'approccio educativo”, Cleup, 2009
- J.F. d'Invernois, R. Gagnayre “Educare il paziente. Un aproccio pedagogico.”, Mc Graw Hill, 2009
Testi di riferimento: