Corsi di Laurea Corsi di Laurea Magistrale Corsi di Laurea Magistrale
a Ciclo Unico
Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE
Insegnamento
GEOGRAFIA SOCIALE
SFM0014278, A.A. 2019/20

Informazioni valide per gli studenti immatricolati nell'A.A. 2019/20

Principali informazioni sull'insegnamento
Corso di studio Corso di laurea in
SCIENZE DELL'EDUCAZIONE E DELLA FORMAZIONE (Ord. 2019)
SF1334, ordinamento 2019/20, A.A. 2019/20
N0
porta questa
pagina con te
Curriculum Percorso Comune
Crediti formativi 6.0
Tipo di valutazione Voto
Denominazione inglese SOCIAL GEOGRAPHY
Dipartimento di riferimento Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata (FISPPA)
Obbligo di frequenza No
Lingua di erogazione ITALIANO
Sede ROVIGO
Corso singolo È possibile iscriversi all'insegnamento come corso singolo
Corso a libera scelta È possibile utilizzare l'insegnamento come corso a libera scelta

Docenti
Responsabile CHIARA RABBIOSI M-GGR/02

Dettaglio crediti formativi
Tipologia Ambito Disciplinare Settore Scientifico-Disciplinare Crediti
CARATTERIZZANTE Discipline scientifiche M-GGR/01 6.0

Organizzazione dell'insegnamento
Periodo di erogazione Secondo semestre
Anno di corso I Anno
Modalità di erogazione frontale

Tipo ore Crediti Ore di
didattica
assistita
Ore Studio
Individuale
LEZIONE 6.0 42 108.0

Calendario
Inizio attività didattiche 02/03/2020
Fine attività didattiche 12/06/2020
Visualizza il calendario delle lezioni Lezioni 2019/20 Ord.2019

Syllabus
Prerequisiti: Non sono richiesti prerequisiti particolari.
Conoscenze e abilita' da acquisire: Al termine del corso studentesse e studenti saranno in grado di:
- riconoscere e utilizzare i concetti di base della geografia umana e sociale (spazio, luogo, territorio, scala, diffusione, interazione);
- comprendere l'interazione spaziale con le dimensioni economiche, sociali, culturali e politiche con particolare riferimento alle dinamiche di mobilità contemporanea (migrazioni, turismo, etc.);
- analizzare in maniera critica i rapporti tra locale e globale nella costruzione dello spazio e dei luoghi;
- rapportare le conoscenze e le competenze acquisite al lavoro educativo e utilizzarle a suo supporto.
Modalita' di esame: FREQUENTANTI:
Assessment parziali assegnati durante il corso (20%).
Gli assessment parziali potranno consistere di restituzioni orali o scritte di articoli, piccole ricerche problem-based, simulazioni di intervento svolte in aula – fino a 6 punti (su 30).
Esame scritto al termine del corso (80%).
L’esame scritto finale consisterà nell’elaborazione di 10 domande a risposta chiusa volte a verificare le conoscenze acquisite e due domande domande aperte volte ad accertare le capacità di esposizione e di rielaborazione personale dei contenuti appresi – fino a 24 punti (su 30).

NON FREQUENTANTI:
Esame scritto al termine del corso (100%).
L’esame scritto finale consisterà nell’elaborazione di 20 domande a risposta chiusa volte a verificare le conoscenze acquisite e tre domande domande aperte volte ad accertare le capacità di esposizione e di rielaborazione personale dei contenuti appresi – fino a 30 punti (su 30).
Criteri di valutazione: Le prove (esercitazioni in classe e prova scritta finale) mirano ad accertare:
1. l’acquisizione delle conoscenze relative ai concetti di base della geografia umana e sociale;
2. la capacità di collegare in maniera coerente dimensioni economiche, sociali, culturali e politiche per comprendere e analizzare la costruzione dello spazio e le interazioni tra locale e globale;
3. la correttezza dell’esposizione (aderenza e pertinenza della risposta alla domanda, uso di un linguaggio appropriato, chiarezza nell’argomentazione).
Contenuti: Il corso si propone di offrire alcune chiavi interpretative e analitiche per meglio comprendere le dinamiche contemporanee che segnano la relazione tra spazio e società al fine di contestualizzare la propria azione educativa professionale.
Osservare e interpretare il territorio, la sua evoluzione, i suoi bisogni e i suoi problemi è, infatti, essenziale per pensare lo sviluppo sociale, promuovere il benessere e intervenire sulle criticità che si manifestano a scale diverse. In particolare l'accento sarà posto sul ruolo della dimensione del flusso e della mobilità.
Con lo scopo di presentare casi di ricerca applicata dal carattere geografico-sociale, durante il corso sono previsti momenti di discussione di casi studio e esperienze concrete attraverso l'intervento di ospiti esterni.
Attivita' di apprendimento previste e metodologie di insegnamento: Si prevede l'uso alternato delle seguenti modalità di insegnamento e attività:
- Lezioni frontali
- Lezioni basate sull'interazione con e tra gli studenti (supportata eventualmente da strumenti digitali)
- Presentazione di casi di studio problem-based
- Lavori di gruppo
- Esercizi di feed-back tra pari
- Scrittura riflessiva
Eventuali indicazioni sui materiali di studio: FREQUENTANTI:
1) appunti dalle lezioni
2) articoli segnalati nel corso delle lezioni
3) una selezione di capitoli dei testi di riferimento indicati (indicati durante il corso)

NON FREQUENTANTI:
1) un manuale a scelta tra i due indicati tra i testi di riferimento (nella sua interezza)
2) il testo di Jampaglia, Aru, Puttilli, Memoli (2018) indicato tra i testi di riferimento
3) dispensa di articoli selezionati (da richiedere via email alla docente)
Testi di riferimento:
  • Greiner, Alyson L.; Dematteis, Giuseppe, Geografia umana. Un approccio visuale. Terza edizione a cura di Alberto Vanolo.. Novara: UTET, De Agostini libri, 2018. si veda sez. “Eventuali indicazioni sui materiali di studio” Cerca nel catalogo
  • Loda, Mirella, Geografia sociale. Storia, teoria e metodi di ricerca. Roma: Carocci, 2008. si veda sez. “Eventuali indicazioni sui materiali di studio” Cerca nel catalogo
  • Silvia, Aru; Jampaglia, Claudio; Memoli, Maurizio; Puttilli, Matteo, L'emozione di uno spazio quotidiano. Parole, racconti, immagini di Sant'Elia-Cagliari. Verona: Ombre corte, 2018. si veda sez. “Eventuali indicazioni sui materiali di studio”

Didattica innovativa: Strategie di insegnamento e apprendimento previste
  • Lecturing
  • Problem based learning
  • Case study
  • Interactive lecturing
  • Working in group
  • Peer feedback
  • Peer assessment
  • Active quiz per verifiche concettuali e discussioni in classe
  • Utilizzo di video disponibili online o realizzati
  • Peer review tra studenti
  • Scrittura riflessiva

Didattica innovativa: Software o applicazioni utilizzati
  • Moodle (files, quiz, workshop, ...)

Obiettivi Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile
Salute e Benessere Istruzione di qualita' Uguaglianza di genere Lavoro dignitoso e crescita economica Ridurre le disuguaglianze Citta' e comunita' sostenibili Consumo e produzione responsabili Agire per il clima Pace, giustizia e istituzioni forti